IL PULPITO

Aggiornato il: 4 giorni fa

Rubrica: Do you speak Ecclesiastico?

in collaborazione con la Cappelleneria della Pontificia Università Gregoriana

di Giada Marcelli

La parola di oggi: IL PULPITO 

Elemento architettonico rialzato (da qui l’etimologia latina e la radice più antica in greco classico), tipico delle chiese romaniche e che ha avuto un'eccezionale diffusione nella Controriforma, soprattutto per la predicazione e catechesi nelle chiese dei Gesuiti.

In passato destinato alla predicazione, deriva dall’ambone ma è più piccolo.


Si pronuncia "pùlpito".


In italiano si usa molto il modo di dire: "Senti da che pulpito viene la predica!" a proposito di persone che correggono gli altri da difetti dai quali dovrebbero correggersi loro per prime.

CURIOSITÀ GRAMMATICALE: la parola rialzato ha un prefisso ri- che quando compare nelle parole ha valore iterativo, intensivo o di riportare l’azione al contrario di ciò che originariamente esprimeva.


PER RIFLETTERE: Quali sono le differenze fra pulpito ed ambone?


PER APPROFONDIRE:

Amedeo Benedetti, Da che pulpito! Manuale sul linguaggio clericale e la comunicazione religiosa. Analisi, note e proposte di correzione del linguaggio religioso, Edizioni Erga, 2015.



ProLingua International

Language School

Via A. Ranucci 5 - 00165 Roma

Contattaci!
suitcase.png
nun.png
priest.png

06 39367722

Seguici su:

  • Facebook Classic
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale

© 2020 by ProLingua International